Sei qui: Home Servizio I.M.U. IMU ANNO 2013 - ALIQUOTE DELL'IMPOSTA

linkgovit2

IMU ANNO 2013 - ALIQUOTE DELL'IMPOSTA

PDF  Stampa  E-mail  Martedì 03 Dicembre 2013 16:44
ALIQUOTE DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA
- IMU ANNO 2013 -
DELIBERA DI C.C. N. 107 del 30 Novembre 2013
COMUNE CODICE PROVINCIA
MOTTA SANT’ANASTASIA F781 CATANIA

Tipologia imponibile Aliquota
Aliquota ridotta
(abitazione principale e relative pertinenze)
0,4%
(4 ‰ Per mille)
Fabbricati rurali ad uso strumentale
di cui all’art. 9, c. 3‐bis, del D.L. 557/1993
0,2%
(2 ‰ Per mille)
Aliquote di base
(tutti gli altri immobili compresa categoria catastale D)
0,89%
(8,9 ‰ Per mille)

Per Abitazione Principale deve intendersi l’Immobile iscritto o iscrivibile nel Catasto Edilizio Urbano come unica Unità Immobiliare nella quale il possessore dimori abitualmente e risieda anagraficamente (articolo 13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214).

Detta aliquota si applica anche all’Unità Immobiliare posseduta dal soggetto passivo che a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, non risultaassegnatario della casa coniugale

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA
IMU 2013
IL COMUNE DI MOTTA SANT’ANASTASIA
IL CONSIGLIO COMUNALE CON PROPRIA DELIBERAZIONE
N. 107 DEL 30/11/2013
ai sensi dell’art. 2 bis del D.L. del 31 agosto 2013, n. 102,

equipara all'abitazione principale, ai fini dell'applicazione della suddetta imposta, le unita' immobiliari e relative pertinenze, escluse le abitazioni di pregio (classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9) concesse in comodato dal soggetto passivo dell'imposta ai parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzano come abitazione principale (articolo 13 c.2 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214). Tale agevolazione sarà applicabile solo agli immobili con rendita catastale non superiore a € 600,00.

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 31 agosto 2013, n. 102
(Art. 2-bis )
Applicazione dell'IMU alle unita' immobiliari concesse in comodato a parenti

1. Nelle more di una complessiva riforma della disciplina dell'imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare, per l'anno 2013, limitatamente alla seconda rata dell'imposta municipale propria di cui all'articolo 13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, e successive modificazioni, i comuni possono equiparare all'abitazione principale, ai fini dell'applicazione della suddetta imposta, le unita' immobiliari e relative pertinenze, escluse quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, concesse in comodato dal soggetto passivo dell'imposta a parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzano come abitazione principale. In caso di piu' unita' immobiliari concesse in comodato dal medesimo soggetto passivo dell'imposta, l'agevolazione di cui al primo periodo puo' essere applicata ad una sola unita' immobiliare.
Allegati:
FileDescrizioneDimensione del FileUltima modifica
pdf.gif2 ALIQUOTE IMU 2013.pdf 79 Kb04/12/2013 09:43
 
Banner

prevenzione

CSS Valido! Valid XHTML 1.0 Transitional